Kartell

Comback Sedia

Fattorini presenta la sedia Comback. Un ritorno al passato dell’Inghilterra del XVIII secolo, con un design fortemente riconoscibile. I materiali utilizzati le donano un tocco di contemporaneità.

Prezzo

540,00 

Richiedi informazioni
Personalizza

Personalizza Comback Sedia

RIEPILOGO

1000 disponibili

Scegli il colore della struttura e della seduta * 

Descrizione
Brand
Scheda tecnica
Fattorini presenta la sedia Comback. La rivisitazione di questo grande classico d’ispirazione windsoriana è di Patricia Urquiola, vincitrice del Good Design Award 2014 e del Wallpaper Design Awards 2011.

Un ritorno al passato glorioso dell’Inghilterra del XVIII secolo per una seduta versione “Comb Back” dalla struttura lucida, con un design fortemente identificabile e riconoscibile. Generosa nelle dimensioni, la seduta unisce funzionalità ed ergonomia ad un alto tasso di emozionalità e memoria. D'altro canto i materiali utilizzati donano alla seduta un tocco di contemporaneità e leggerezza che ben si sposano con la maestosità della seduta. Disponibile anche nella versione dondolo, dotata di pattini.

Scopri la versione a dondolo della sedia Comback.

Dimensioni: L. 58 cm x P. 59 cm x H. 99 cm

Fondata nel 1949 dall’ingegnere Giulio Castelli, Kartell è diventata il simbolo del Made in Italy per la progettualità e l’innovazione tecnologica. Sulla scia del boom delle materie plastiche negli anni Cinquanta, si è subito imposta sulla scena internazionale grazie ai suoi oggetti innovativi dal forte appeal estetico come lampade e lampadari, comodini, tavolini e sgabelli.

Tra questi, la lampada Bourgie e le sedie trasparenti Louis Ghost sono divenuti veri e propri best-seller. Mobili, complementi d’arredo, illuminazione e accessori sono diventati icone grazie anche alle importanti collaborazioni con designer del calibro di Ron Arad, Philippe Starck, Ronan & Erwan Bouroullec, Antonio Citterio, Rodolfo Dordoni, Ferruccio Laviani, Piero Lissoni e Patricia Urquiola.

Il moderno obiettivo di Kartell, che della plastica fa oggi un utilizzo etico, è quello di rendere accessibile il design a un numero sempre maggiore di persone. Un materiale semplice come la plastica è il mezzo attraverso cui si muove questa piccola, grande rivoluzione.

Facci sapere di cosa hai bisogno

Hai un dubbio, ti serve aiuto nella progettazione o assistenza? Scrivici!

    * Campi obbligatori

    Come preferisci essere contattato? *